Tutore Ginocchio: Guida Completa

Hai subito una botta/frattura al ginocchio e ti hanno consigliato di utilizzare un tutore al ginocchio? Oppure ti hanno diagnosticato una determinata patologia che necessita l'utilizzo di un ortesi? Scopriamo insieme una guida completa sul tutore al ginocchio: a cosa serve e come utilizzarlo.
tutore ginocchia
TutorePrezzo
Femoreda 69
Artrosida 12
Ginocchio valgoda 380
Meniscoda 15
Ginocchio varoda 380
Per lo sportda 16

A cosa serve

Il tutore ginocchio, come per le ginocchiere, ha uno scopo ben preciso: alleviare il dolore al ginocchio fino a farlo sparire definitivamente.

tutore ginocchioAlcuni utilizzano questo supporto all’articolazione mediana dell’arto inferiore nel momento in cui è presente una determinata condizione tale da minare la stabilità, alcune volte invece il tutore può avere una funzione di blocco articolare. Ovviamente la scelta in un caso o nell’altro dipende da numerosi fattori che spesso sono secondari ad una visita ortopedica o fisioterapica dove è stato suggerito l’utilizzo di qualche strumento. Quando ci viene detto dal medico di acquistare un tutore al ginocchio, pensiamo subito che si tratta allora di una sciocchezza e che uno vale l’altro: purtroppo non è così in quanto ogni ortesi presenta delle proprie specifiche rendendo adatto in alcuni casi ed in altri no. In realtà non dobbiamo sottovalutare questo aspetto proprio perché, nel momento in cui il ginocchio ha bisogno di un supporto esterno per svolgere la propria funzione, questa deve essere tutelata nel miglior modo possibili. Il tutore per il ginocchio non è solamente un supporto mobile da indossare facoltativamente quando si fa sport oppure quando è richiesto uno sforzo particolare: esistono infatti condizioni che rendono quest’articolazione molto delicata e quindi è bene saper scegliere e affidarsi ad un esperto prima di acquistarne uno. Se pensate che questo strumento possa essere come le ginocchiere che vengono utilizzate durante le partite di pallavolo…beh…siete fuori strada.

Il tutore al ginocchio è un vero e proprio rimedio per il dolore al ginocchio ma questo soprattutto avviene nell’immediato: è ovvio che l’ideale sarebbe quello di affrontare la propria condizione patologica cercando di risolvere efficacemente il problema; è vero pure però che tante persone, per una serie di motivi magari personali, tendono a non affrontare adeguatamente il disturbo e tendono a “portarsi dietro” il problema e cercano di sopperire attraverso l’acquisto di un tutore.

Quando bisogna utilizzarlo

Ti stai chiedendo se e quando apporre un ortesi al tuo ginocchio? Se la risposta è si, qui di seguito ti spiego in quali casi si ricorre all’utilizzo del tutore ginocchia:

  • Tutore al ginocchio per legamenti: se è stata riscontrata una qualche rottura/sofferenza dei legamenti Collaterali oppure dei legamenti crociati, questo tipo di strumento è un valido aiuto nel mantenere le strutture adese e nel cercare di continuare a svolgere le attività sportive e non nel miglior modo possibile.
  • Tutore al ginocchio per osteoartrite: questo tipo di supporto nasce dalla necessità dei pazienti che hanno una sofferenza alla cartilagine del ginocchio di avere non solo la sensazione di stabilità, ma anche di protezione durante i movimenti. Infatti molto spesso nelle artrosi di questo distretto, il comparto muscolare è fortemente indebolito e quindi capita che il ginocchio possa non tenere abbastanza gli eventuali urti e possa eseguire dei movimenti errati e dolorosi.
  • Tutore chirurgia ginocchioTutore dopo un intervento chirurgico: Generalmente è il medico ortopedico che ha eseguito l’intervento che determina quale ortesi utilizzare e per quanto tempo. Infatti questo tipo di tutore sarà un elemento imprescindibile per il paziente nell’immediato post operatorio e sarà quindi di vitale importanza acquistarlo anche prima dell’operazione chirurgica vera e propria.
  • Tutore al ginocchio per ginocchio varo: Il ginocchio varo è una condizione caratterizzata da una deviazione verso l’esterno del ginocchio, con un asse della gamba rispetto alla tibia deviata, la quale genera una condizione chiamata “Gambe ad O” in quanto se si osserva da davanti il paziente, si vedrà come l’assetto delle gambe sia aperto tra le giunture andando quindi a sovraccaricare più il comparto esterno della cartilagine rispetto a quello interno.
  • Tutore al ginocchio per ginocchio valgo: Esattamente la condizione opposta a quella precedente, dove invece che il comparto esterno, ciò che viene ad essere usurato è la struttura interna. I pazienti che soffrono di ginocchio valgo sono quelli che, visti da davanti, presentano un atteggiamento degli arti inferiori chiamato “gambe ad X”.
  • Tutore specifico per lo sport: chi soffre di una qualche condizione particolare al ginocchio ma ama continuare a fare sport, spesso utilizza un supporto del genere per mantenere il proprio livello di performance sportiva cercando di ridurre il più possibile gli urti e le sollecitazioni che possono gravare sul ginocchio.

Ecco come è fatto

Tutti i tutori ginocchio hanno una regolazione della flessione da 0° a 120° e dell’estensione da 0° a 75°.

I tutori per immobilizzare il ginocchio hanno differenti gradi di immobilità, 0°, 15°, 20° fino a 90°; alcuni modelli di tutori ginocchio hanno la possibilità di regolare l’angolo di piegamento del ginocchio .

Generalmente il tutore al ginocchio è uno strumento che viene infilato dal piede per poi esser tirato su verso l’articolazione del ginocchio, ma esistono anche quelli (come quelli che vengono utilizzati dopo un operazione) vengono aperti completamente e posizionati sotto al ginocchio, a cui segue una precisa chiusura in una posizione di blocco articolare.

Ovviamente nel momento in cui si vuole acquistare un tutore del genere, molto importante è affidarsi alle indicazioni del medico che ve l’ha consigliato ma anche cercare di scegliere quei modelli che si prestano ad essere utilizzati in maniera veloce e comoda. Per questo motivo vi posterò qua sotto una serie di tutori adatti per le vostre esigenze cercando però di consigliarvi la miglior qualità possibile.

tutore ginocchia
Crediti photo by mcdavidusa

Parola all’esperto

Visionando online le migliori case produttrici per articoli di ortopedia (come appunto per i tutori al ginocchio), abbiamo verificato che Sanitaria Il Giglio consiglia modelli di tutori ginocchio per ogni specifica sezione.

Mi spiego meglio.

Se hai dolore al ginocchio ma di preciso al menisco, esiste un tutore adatto. Se hai invece dolore alla rotula, è stato realizzato un tutore specifico.
Questo avviene perché la scelta del tutore in termini di materiale, durezza, spinte e accesso hanno ognuno dei punti di forza e alcuni punti di debolezza

Ecco alcuni modelli di tutori per il ginocchio (cercate anche come ginocchiere elastiche) che puoi acquistare con un clic su Amazon, arrivandoti in maniera semplice e veloce nel tuo domicilio:

Tutore per il menisco

Hai bisogno di un tutore per il menisco? Ecco il tutore menisco consigliato:

Questo tutore presenta una caratteristica molto importante è che la sua struttura regolabile permette di posizionarlo in maniera ottimale in base al dolore percepito dal paziente e aiuta quindi il suo percorso terapeutico dopo una lesione al menisco.

Tutore femoro-rotulea

Hai bisogno di un tutore per un’artrosi femoro-rotulea? Ecco il tutore consigliato:

Il costo ovviamente può far sorgere qualche dubbio, ma sicuramente questo tipo di supporto rispetto agli altri proposti a livello ortopedico presenta una peculiarità che gli altri non hanno: la trazione articolare. Infatti attraverso questa tensione, il ginocchio è stabilizzato ma la rotula esegue un movimento controllato durante sia lo sport che durante la deambulazione, andando quindi a ridurre l’attrito che genera l’artrosi femoro-rotulea.

Tutore per artrosi

Hai bisogno di un tutore per l’artrosi del ginocchio? Ecco il tutore adatto alle tue esigenze:

La scelta di questo tutore è più che altro per una questione di comodità nel calzarlo: infatti attraverso gli strap è possibile infilarlo in pochi secondi e regolarlo intorno al ginocchio dando una sensazione di stabilità e di correzione nel movimento.

Tutore ginocchio valgo

Hai bisogno di un tutore per il ginocchio valgo? Il tutore per la correzione della deviazione in valgo è questo quì sotto:

Lo so, il prezzo è importante per un tutore correttivo ma a differenza degli altri tutori questo esegue un qualcosa di pressoché unico: infatti attraverso la regolazione diretta delle spinte, si può avere un riallineamento della struttura articolare che tende alla deviazione interna (nel caso del valgo), così da far calmare in poco tempo i dolori nel paziente che deambula in maniera errata favorendo anche quindi una correzione posturale di tutto l’arto inferiore.

Tutore ginocchio varo

Cerchi un tutore per il ginocchio varo? eccone quà uno specifico per il tuo problema!

Il concetto è lo stesso come per il ginocchio valgo: la correzione dell’asse del ginocchio è la caratteristica principale che favorisce il miglioramento della sintomatologia dolorosa e aiuta il riequilibrio della struttura articolare della gamba nella sua totalità.

Tutore ginocchio

Questo è un classico tutore standard per chi sente di avere una necessità di stabilità e supporto all’articolazione del ginocchio.

Tutore sportivo

tutore ginocchio sport
Crediti photo by mcdavidusa

Alzi la mano chi ha necessità di un tutore per fare attività sportiva?! Eccolo qua per voi, specifico per mantenere una corretta posizione del ginocchio, donando nello stesso tempo stabilità ma anche leggerezza per non ostacolare il movimento durante il gesto atletico.

Hai trovato utile questo articolo?

Ti è piaciuto questo articolo?
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

Contattami

La nostra sede è a Roma, in via Capo D'Africa 31, Zona Colosseo

Chiudi il menu

La tua Opinione per me è importante

4,9 16 Recensioni da Facebook
5,0 128 Recensioni da Google

Il titolare del trattamento dei dati raccolti, a seguito della consultazione di questo sito, è Daniel Di Segni con sede legale a Roma– Via Leopoldo Traversi, 33 – 00154 ( RM ) phisio.daniel@gmail.com

Dati e modalità del trattamento
L’acquisizione dei vostri dati personali inviatici in modo facoltativo, esplicito e volontario via mail o mediante la compilazione di appositi moduli di richiesta durante la consultazione di questo sito, è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Questi dati verranno utilizzati solo a fini statistici anonimi, relativi all’uso di questo sito, per controllarne il corretto funzionamento e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità, in caso di ipotetici reati informatici ai danni del presente sito. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti, che si connettono a questo sito ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati
In qualunque momento, potete chiederci la conferma dell’esistenza o meno dei vostri dati e conoscerne il contenuto, l’origine o chiederne l’aggiornamento. Potete inoltre chiederne la cancellazione o la trasformazione in forma anonima.

Eventuali richieste potranno essere rivolte:
Via e-mail, all’indirizzo phisio.daniel@gmail.com
oppure via posta, a: Daniel Di Segni – Roma – Via Leopoldo Traversi, 33 – 00154 ( RM )

Leggi la privacy policy da qui: Privacy Policy