Dolore al Polso

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Il dolore al polso rappresenta un disturbo sempre più frequente nella popolazione, la cui incidenza sta colpendo sempre più i giovani, che praticano un'attività sportiva ma anche lavorativa.

Le Possibili Cause

Ma quali possono essere le cause di un dolore al polso? Innanzitutto bisogna esaminare l’insorgenza di questo disturbo, considerare la durata del dolore e l’intensità, permettendo quindi allo specialista di avere un’inquadratura generale sulla situazione che affligge il paziente.

Una delle possibili cause del dolore al polso è sicuramente una contusione a livello della mano, magari a seguito di una caduta accidentale. Durante una caduta, il corpo istintivamente tende a salvaguardare gli organi principali e tende ad utilizzare le mani e le braccia per arrestare il corpo che rovina a terra; quando questo accade avviene, il peso del corpo stesso genera una forte accelerazione che, con questo meccanismo innato di difesa, tende a colpire per difesa le mani e il polso successivamente, con rischio di un eventuale frattura.contusione al polso
Una frattura delle ossa che compongono il polso è un’evenienza molto probabile durante queste cadute: il polso si presenta infatti estremamente dolorante, con un’edema molto evidente e con l’impossibilità pressoché totale al movimento del polso, a causa del grande dolore che il paziente avverte.

Una condizione molto frequente inoltre di dolore al polso è la distorsione, caratterizzata da un movimento anormale dell’articolazione, il quale determina uno stress improvviso alle strutture molli del polso (legamenti e capsula) con il rischio di lacerazione di uno dei 4 legamenti che permettono la stabilità dell’articolazione. frattura dello scafoideNel caso di una distorsione il paziente lamenterà un grande dolore con tumefazione locale, grande difficoltà nel movimento e aumento della temperatura cutanea nella zona colpita, presente inoltre una instabilità nel movimento. Anche questa problematica può essere secondaria ad un tentativo di attutire una caduta, ma anche durante l’esecuzione di un gesto sportivo, affaticamento dell’articolazione o una mancanza di riscaldamento prima di uno stress agonistico.

Una problematica miofasciale come un trigger point genera una sintomatologia dolorosa nell’arto superiore, che, in base alla localizzazione del attivazione dello stesso, può far insorgere un dolore al polso. Il trigger point è una zona particolarmente dolorosa di alcune fibre muscolari, le quali tendono a soffrire per alterazioni biochimiche, con la comparsa di un dolore anche a distanza da polso, ma generando un irradiazione che può arrivare anche fino alla mano.

La Cura Definitiva

Prima di un qualsiasi trattamento per sconfiggere il dolore al polso, è importante effettuare un indagine radiografica (un RX o una Risonanza Magnetica) che permetterà allo specialista di indagare sulla causa del problema e individuare la strategia migliore per la risoluzione del disturbo. La fisioterapia, una volta individuata la causa del problema, permette al paziente di recuperare il movimento e l’autonomia con la mano.

Molti sono i trattamenti adatti ad un dolore al polso, come la tecarterapia, la terapia manuale e il kinesio taping.

  • Tecarterapia: è un elettromedicale con un’azione antinfiammatoria e antalgica,la cui attività determina inoltre un drenaggio delle componenti biochimiche responsabili della sintomatologia dolorosa permettendo quindi un ritorno veloce alle normali attività di vita quotidiana.
  • ghiaccio polsoCrioterapia: l’utilizzo del ghiaccio aiuta nel ridurre l’edema che si è generato con l’infiammazione del polso, permettendo inoltre di avere un’azione antidolorifica e coadiuvante nel combattere l’azione flogistica che si è creata.
  • Terapia manuale: è una componente della fisiokinesiterapia in grado di affrontare con successo tutte le problematiche neuro-muscolo-scheletriche.
  • Kinesio-taping: si tratta di un cerotto con proprietà elastiche, la cui applicazione può avere effetti antalgici, drenanti o stabilizzanti per l’articolazione, inducendo inoltre un interruzione di segnale dolorifico al cervello, permettendo quindi un rilascio muscolare.

Anche il riposo dall’attività lavorativa o dal gesto che ha generato questa condizione dolorosa risulta essere un valido alleato per permettere alle strutture del polso di recuperare la fisiologica condizione.
Per questo consiglio a tutti che ne hanno bisogno, soprattutto se per motivi lavorativi devono utilizzare molto il polso, di utilizzare un tutore come quello quà sotto, acquistabile su AMAZON.
I miei pazienti si sono trovati tutti straordinariamente bene con una grande diminuzione di dolore al polso.

Ti è piaciuto questo articolo?
Facebook
WhatsApp
Telegram
Email

Contattami

La nostra sede è a Roma, in via Capo D'Africa 31, Zona Colosseo

Altri Sintomi

scricchiolio collo

Scricchiolio Collo

Con l’avvento degli smartphone sempre più persone soffrono di dolore cervicale, associati ad uno scricchiolio del collo durante i movimenti; ma cosa è questo scricchiolio?

dolore tra le scapole

Dolore tra le Scapole

Il dolore tra le scapole è un fastidio sempre più frequente; una volta era ad appannaggio prevalentemente per le persone con un età avanzata con un incidenza maggiore nel sesso femminile; adesso purtroppo è sempre più frequente anche negli adolescenti e nei giovani, ma quali sono le cause di un dolore tra le scapole??

caviglie gonfie

Caviglia Gonfia

Hai la caviglia gonfia? Scopri le cause e il miglior trattamento. Soprattutto durante il periodo estivo, con l’aumentare delle temperature, si assiste ad un aumento delle persone che soffrono di gonfiore alla caviglia, ma cosa lo genera? Scopriamo in questo articolo una panoramica generale sulle caviglie gonfie.

Chiudi il menu

La tua Opinione per me è importante

4,9 16 Recensioni da Facebook
5,0 128 Recensioni da Google

Il titolare del trattamento dei dati raccolti, a seguito della consultazione di questo sito, è Daniel Di Segni con sede legale a Roma– Via Leopoldo Traversi, 33 – 00154 ( RM ) phisio.daniel@gmail.com

Dati e modalità del trattamento
L’acquisizione dei vostri dati personali inviatici in modo facoltativo, esplicito e volontario via mail o mediante la compilazione di appositi moduli di richiesta durante la consultazione di questo sito, è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Questi dati verranno utilizzati solo a fini statistici anonimi, relativi all’uso di questo sito, per controllarne il corretto funzionamento e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità, in caso di ipotetici reati informatici ai danni del presente sito. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti, che si connettono a questo sito ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati
In qualunque momento, potete chiederci la conferma dell’esistenza o meno dei vostri dati e conoscerne il contenuto, l’origine o chiederne l’aggiornamento. Potete inoltre chiederne la cancellazione o la trasformazione in forma anonima.

Eventuali richieste potranno essere rivolte:
Via e-mail, all’indirizzo phisio.daniel@gmail.com
oppure via posta, a: Daniel Di Segni – Roma – Via Leopoldo Traversi, 33 – 00154 ( RM )

Leggi la privacy policy da qui: Privacy Policy