Hai avuto un qualche problema muscolo-scheletrico e il tuo medico ti ha prescritto delle sedute di kinesiterapia? Scopriamo insieme cos’è e come fare per affidarsi a mani esperte.

Kinesiterapia

Cosa è la kinesiterapia

chinesiterapia attivaQuando si parla di kinesiterapia è fondamentale spiegare bene cosa sia e in cosa consiste. Già la parola kinesiterapia dà il senso di quello che consiste: infatti etimologicamente la parola kinesi proviene dal greco antico e vuol dire “movimento”.

Infatti la kinesiterapia vuol dire proprio una terapia eseguita attraverso un movimento. Il movimento però è un concetto molto ampio che però deve essere contestualizzato bene; infatti questa terapia deve essere svolta da personale LAUREATO IN FISIOTERAPIA in quanto rappresenta al meglio la figura che deve svolgere questo tipo di riabilitazione.

Questa terapia è svolta attraverso una mobilizzazione che può essere o attiva o passiva o parzialmente attiva attraverso i vari tipi di movimento che quella determinata articolazione può compiere: infatti il concetto di kinesiterapia può essere applicato in qualsiasi articolazione che ha a disposizione del movimento.

Come si esegue la kinesiterapia

La kinesiterapia è un tipo di trattamento che rientra nella grande famiglia della TERAPIA MANUALE. Infatti è un tipo di riabilitazione che viene eseguita manualmente dal terapista che deve innanzitutto conoscere perfettamente quanto quella determinata articolazione che si sta riabilitando ha possibilità di movimento. Questo movimento però deve esser distinto tra movimento fisiologico movimento possibile.
Infatti se fisiologicamente un’articolazione può eseguire un certo grado di movimento nei vari piani spaziali, il tutto deve però accordarsi con la condizione clinica del paziente e su qual’è la situazione al momento dell’intervento del fisioterapista.
Infatti l’obiettivo della chinesiterapia molto spesso non è soltanto il movimento che si deve eseguire per mantenere l’articolarità, ma anche quello di recuperare progressivamente l’ampiezza e la libertà di muoversi attraverso un percorso graduale attraverso proprio queste mobilizzazioni.

kinesiterapia

Di fondamentale importanza è sicuramente la presa del terapista verso il paziente che deve assolutamente collaborare con il professionista attraverso un completo rilascio muscolare, favorendo quindi il movimento dell’articolazione. Uno dei problemi infatti più incresciosi quando si esegue una seduta di kinesiterapia è che il paziente, anche inconsciamente, attui una sorta di contrasto al movimento attraverso l’irrigidimento e il blocco dell’articolazione.
Per questo motivo è importante affidarsi a mani esperte che aiutino anche al rilascio completo del paziente.

 

Se invece è necessario eseguire una kinesiterapia attiva oppure attiva-assistita c’è una partecipazione al movimento da parte del paziente, che però è guidato secondo linee e suggerimenti da parte del fisioterapista.
Ci si può avvalere anche di rinforzi come pesi oppure elastici nel caso in cui, oltre al recupero articolare, si voglia eseguire un rinforzo della muscolatura o di quel gruppo muscolare.

In ambito geriatrico la la chinesiterapia trova un grandissimo utilizzo proprio perchè le persone anziane hanno spesso difficoltà nel movimento e, questa immobilità, tende non solo a ridurre il movimento articolare, ma anche a ridurre il tono muscolare riducendo di molto le attività di vita quotidiane.

Quando si usa la kinesiterapia

kinesiterapia passiva mano

La kinesiterapia nel recupero della motilità fine è fondamentale per tornare ad un ottimo grado di benessere.

La kinesiterapia trova una grandissima utilità in tantissime condizioni che riguardano il corpo umano: infatti spesso nel mio studio ricevo pazienti che hanno delle prescrizioni con questo tipo di riabilitazione a seguito di varie situazioni.
Gli interventi chirurgici per esempio sono spesso necessari ma, una volta finito il periodo post-operatorio, il medico spesso prescrive un numero di sedute di chinesiterapia da eseguire presso il fisioterapista per rieducare la parte che è stata operata oppure perchè è necessario eseguire una riabilitazione adeguata.
Nelle persone che sono allettate oppure che sono immobilizzate a letto, come è stato detto per gli anziani, la chinesiterapia consiste proprio nella sequenza di movimenti che il paziente deve svolgere per poter tornare attivo e recuperare le attività di vita quotidiana perse.
In ambito neurologico invece la kinesiterapia ha una funzione importantissima nel recuperare sia la motilità della spalla, ma soprattutto per la mano: infatti il movimento fine e la manualità viene persa in quanto sopraggiunge una paralisi (sia che essa sia flaccida o spastica) rendendo impossibile la possibilità di afferrare oggetti o svolgere le varie attività che la mano richiede.

Quando è vietata la kinesiterapia

La kinesiterapia risulta essere altamente controindicata in varie situazioni. Infatti se si è in presenza di una frattura non trattata chirurgicamente e dove non sia presente un callo osseo (mostrato e refertato in un RX) la mobilizzazione è vietata in maniera assoluta.

Inoltre se sono presenti disturbi vascolari come la trombosi venosa profonda oppure in caso di flebite qualsiasi mobilizzazione può essere pericolosa per la salute del paziente, in quanto potrebbe portare alla formazione e al distacco di un embolo, causando un’embolia polmonare.

La kinesiterapia è detraibile?

kinesiterapia detraibile

La kinesiterapia, come tutte le altre tipologie di sedute fisioterapiche, può essere detratta al momento della dichiarazione dei redditi portando al proprio commercialista la relativa fattura emessa dal professionista.
Le fatture da parte del terapista possono essere o cumulativa del numero di sedute oppure eseguita ogni volta che il paziente esegue la terapia.

 

Cosa aspetti allora? Affidati a mani sicure!

Contattami per eseguire a ROMA la tua kinesiterapia e torna a stare bene!

Chiama ORA!

3500599735

Oppure compila il modulo
e verrai ricontattato

Dove mi trovo

Puoi fissare un appuntamento per questa riabilitazione a ROMA in zona Colosseo, a soli 5 minuti dalla metro Colosseo.

Se ti è piaciuto l’articolo, dai una votazione positiva!

Lascia una recensione
3.9]

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.