Dolore Ginocchio laterale

Pratichi sport e senti un dolore ginocchio laterale? Non riesci a camminare adeguatamente per questa sensazione fastidiosa? Vediamo cosa può essere e come guarire!

Le Cause Possibili

Nonostante il ginocchio sia un’articolazione relativamente semplice, capace di eseguire un movimento di flesso-estensione e di leggera rotazione, a volte può determinare ad un dolore laterale.

  • Uno dei disturbi più frequenti rappresenta una infiammazione o lesione al menisco esterno. Sebbene una degenerazione nel corso del tempo sia normale, può capitare che ci sia un qualche movimento che possa generare un forte dolore ginocchio laterale, soprattutto durante alcuni movimenti di flesso-estensione oppure da movimenti di rotazione a ginocchio flesso. Questo stress può lesionare il menisco esterno e mostrare una sintomatologia localizzata nella parte laterale del ginocchio.
  • Infiammazione o rottura del legamento collaterale: generalmente la lesione di questo legamento molto forte è fortunatamente rara, ma viene causata da un forte stress in Varo (stress diretto dall’interno verso l’esterno del ginocchio). La sintomatologia presente è quella di grande dolore sia a riposo che durante la deambulazione, con evidente zoppia e limitazione funzionale.
  • Sindrome della Bendelletta Ileotibiale: quando si parla di questa sindrome i corridori e gli sportivi vengono spesso chiamati in causa: questa condizione è caratterizzata da un’alterato carico che espone ad uno sfregamento e/o infiammazione della zona laterale del ginocchio, proprio a livello dell’inserzione della bendelletta ileotibiale. Questa bendelletta è la parte terminale del muscolo “tensore della fascia lata” , un muscolo biarticolare posizionato nella parte laterale della coscia.
    Questa infiammazione risulta essere molto frequente negli sportivi, i quali tendono a stressare maggiormente questa struttura, la quale secondo gli anatomisti, svolge il ruolo di garantire una stabilità anteriore e laterale del ginocchio.
  • Trigger point: Molto frequentemente, nei dolori apparentemente senza una causa ben evidente, la presenza di un trigger point attivo genera un dolore ginocchio laterale . I trigger point sono delle fibre muscolari che per alterazioni biochimiche tendono a rimanere contratti, generando una serie di alterazioni a livello del microcircolo e che generano un dolore locale o a distanza. Nel caso della parte laterale del ginocchio la presenza di un trigger point del muscolo vasto laterale o del tensore della fascia lata può mostrarsi al paziente come un forte dolore localizzato nella parte esterna della gamba, rendendo molto difficoltosa e dolorante anche la deambulazione.
  • Artrosi al ginocchio: Un’asse del femore alterato rispetto alla tibia (in questo caso in varismo) genera nel tempo una degenerazione della cartilagine soprattutto nel compartimento esterno del ginocchio. Questa disfunzione posturale genera, oltre all’artrosi del ginocchio, anche ad una serie di asimmetrie e compensi a livello della caviglia, dell’anca e della colonna. In questa condizione è bene intervenire molto tempo prima che compaia il dolore, in quanto ormai la condizione è già tardiva e necessita dell’intervento chirurgico. In questa condizione non c’è una vera e propria condizione che limita le attività di vita quotidiana, ma nel momento in cui l’assenza di cartilagine genera infiammazione e dolore, questa rende molto difficoltosa la locomozione e ogni movimento è accompagnato da scrosci articolari ed edema.

Cosa fare per un dolore al ginocchio laterale

menisco lateraleLogicamente è fondamentale inquadrare subito il problema che ti affligge rivolgendoti innanzitutto ad un fisioterapista o ad un medico ortopedico, i quali attraverso vari test e attraverso una anamnesi accurata, potranno inquadrare inizialmente il problema.
Un esame posturale permetterà sicuramente di annotare eventuali squilibri e compensi, i quali potrebbero essere la causa del disturbo o gravare ancora di più su delle strutture già stressate. Anche la palpazione del compartimento del ginocchio risulta essere fondamentale per analizzare anche alcuni punti che possono mimare il tuo dolore.

Ciò che risulta essere molto importante è inoltre un indagine attraverso un esame con la Risonanza magnetica, capace di mostrare con efficacia le strutture molli che stanno soffrendo. Consiglio la risonanza magnetica rispetto alla semplice lastra in quanto l’RX risulta essere ottimo per i tessuti “duri” come l’osso, tralasciando completamente però la capsula, menischi e legamenti presenti nel ginocchio.

Una volta indagato il problema, si può intervenire attraverso vari strumenti e modalità:

  • Ghiaccio su ginocchioApplicazione di ghiaccio: Il ghiaccio può essere molto di aiuto per questo tipo di problemi, soprattutto nel caso in cui sia presente una infiammazione. L’applicazione in questo caso va eseguita per via diagonale, affinchè il freddo penetri perpendicolarmente alla zona dolente. Il mio consiglio è quello di eseguire questi impacchi di ghiaccio per 10-15 minuti ogni 2 ore, favorendo quindi il contrasto verso l’infiammazione e l’edema; il ghiaccio con le sue proprietà contrasta l’edema e svolge un’azione antalgica rendendo la parte meno dolorante.
  • Impacchi con crema antinfiammatoria: In questo caso dobbiamo fornirci di una qualche crema antinfiammatoria (Lasonil, voltaren, fastum ecc), acquistabile in farmacia senza obbligo di ricetta: dobbiamo applicare questo gel/crema sulla parte dolente spalmandola ma SENZA FARLO ASCIUGARE: la parte deve rimanere ancora viscida di sostanza. A questo punto utilizziamo la normale pellicola trasparente da cucina e avvolgiamo la parte dolente con questa pellicola. Suggerisco questa pratica prima di andare a dormire, in modo tale che la crema possa agire per tutta la notte: in questo modo favoriamo l’apertura dei pori che non traspirano (grazie alla pellicola di plastica) rendendo quindi più facile la penetrazione in profondità e in loco del farmaco.
  • Fisioterapia: i consigli sopra elencati sono utili per affrontare in prima istanza questo dolore, ma risulta essere fondamentale il trattamento fisioterapico in questo tipo di dolore ginocchio laterale :
  1. Trattamento dei tessuti molli: attraverso un tipo di frizione specifica, permettiamo ai tessuti molli di recuperare la loro funzione eliminando inoltre anche i fattori infiammatori che si sono creati.
  2. Ginnastica posturale Mezieres: se la causa del sovraccarico del comparto laterale del ginocchio è una postura errata, risulta quindi importantissimo il trattamento globale attraverso questo tipo di ginnastica, capace di riequilibrare globalmente il tessuto muscolo-scheletrico allungando totalmente il corpo e i suoi muscoli.Con questa offerta otterrai efficacemente e già dalla prima seduta una sensazione di benessere e un miglioramento progressivo e duraturo del tuo problema al ginocchio.
  3. Kinesiotaping: Attraverso l’utilizzo di questi cerotti, la cui applicazione si determina un’inibizione del messaggio doloroso al cervello, è possibile già dalla prima seduta percepire un rapido miglioramento fino alla completa assenza di dolore.

    Nel video viene mostrato come applichiamo noi fisioterapisti questo taping per ridurre il dolore al ginocchio laterale.

Prevenzione del dolore al ginocchio laterale

Tempistica, corretta diagnosi e intervento immediato sono le ricette fondamentali per eliminare e ridurre al minimo la disabilità da un dolore ginocchio laterale: più viene sopportato il dolore, più questo tende a cronicizzarsi sia nella strutture molli del ginocchio, sia a livello percettivo nel cervello.
Un trattamento immediato riduce non solo l’intensità di dolore, ma anche evitando che si generino tutti i compensi adattativi che il nostro corpo esegue per scongiurare il più possibile il dolore: questi compensi però non fanno altro che aggravare la condizione di altre strutture, favorendo l’insorgenza di ulteriori disabilità.

Forse potrebbe interessarti anche:

Facebook 0
Google+ 0
LinkedIn 0
WhatsApp

La nostra sede è a Roma, in via Capo D'Africa 31, Zona Colosseo

Hai bisogno di aiuto?

Chiedi il mio aiuto

Chiama

Chat

Email

dolore allo sternocleidomastoideo

Dolore allo sternocleidomastoideo

Senti un fastidioso dolore sul lato del collo? Sicuramente hai dolore allo sternocleidomastoideo. Scopriamo insieme cos’è e come è possibile risolvere efficacemente senza farmaci. Clicca e

caviglia gonfia

Caviglia gonfia

Caviglia gonfia? Scopri le cause e il miglior trattamento. Soprattutto durante il periodo estivo, con l’aumentare delle temperature, si assiste ad un aumento delle persone

osso sacro

Dolore osso Sacro

Soffri di un fastidioso dolore all’osso sacro e non riesci a muoverti? Scopriamo insieme cosa è e come guarire in fretta. Clicca e vai al

Dott. Daniel Di Segni

Dott. Daniel Di Segni

Laureato presso "La Sapienza" di Roma in Fisioterapia con votazione 110 e lode.
Specializzato nel trattamento del dolore e delle problematiche muscolari tramite la terapia manuale

Chi Sono

Ricevi gli ultimi aggiornamenti

Chiudi il menu

La tua Opinione per me è importante

4,9 16 Recensioni da Facebook
5,0 128 Recensioni da Google

Il titolare del trattamento dei dati raccolti, a seguito della consultazione di questo sito, è Daniel Di Segni con sede legale a Roma– Via Leopoldo Traversi, 33 – 00154 ( RM ) phisio.daniel@gmail.com

Dati e modalità del trattamento
L’acquisizione dei vostri dati personali inviatici in modo facoltativo, esplicito e volontario via mail o mediante la compilazione di appositi moduli di richiesta durante la consultazione di questo sito, è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Questi dati verranno utilizzati solo a fini statistici anonimi, relativi all’uso di questo sito, per controllarne il corretto funzionamento e potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità, in caso di ipotetici reati informatici ai danni del presente sito. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti, che si connettono a questo sito ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati, per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati
In qualunque momento, potete chiederci la conferma dell’esistenza o meno dei vostri dati e conoscerne il contenuto, l’origine o chiederne l’aggiornamento. Potete inoltre chiederne la cancellazione o la trasformazione in forma anonima.

Eventuali richieste potranno essere rivolte:
Via e-mail, all’indirizzo phisio.daniel@gmail.com
oppure via posta, a: Daniel Di Segni – Roma – Via Leopoldo Traversi, 33 – 00154 ( RM )

Leggi la privacy policy da qui: Privacy Policy