Contattami compilando il modulo
Coccigodinia
Soffri di un dolore al coccige e ti hanno detto che si tratta di coccigodinia? Scopriamo...

Meniscopatia degenerativa

Senti un continuo dolore alle ginocchia e il referto delle indagini radiologiche dice che hai una meniscopatia degenerativa? Scopriamo insieme quali sono le cause e come intervenire efficacemente per eliminare il dolore.

Se sei giunto in questa pagina è perchè il fastidio e il dolore alle tue ginocchia non ti lasciano pace e vuoi trovare una soluzione. Beh, in questo articolo troverai tutto ciò che devi sapere sulla meniscopatia degenerativa e sui suoi trattamenti.

Dott. Daniel Di Segni
Specializzato nel trattamento del dolore, della cervicale e delle problematiche muscolari tramite la terapia manuale.

Vai al Blog

Cos'è la meniscopatia degenerativa?

Si parla di meniscopatia degenerativa quando è presente, ad un controllo radiologico, una progressiva perdita della fisiologica struttura dei menischi in assenza di trauma con la sofferenza di questi. Questa può manifestarsi sia con sintomi clinici ma anche senza che il paziente avverta che effettivamente i menischi si stiano logorando.

Quali sono i sintomi della meniscopatia degenerativa?

Parliamo ora dei sintomi che colpisce chi ha questa degenerazione meniscale:

Qual è la cura per la meniscopatia degenerativa?

Veniamo ora a parlare del tipo di approccio che il paziente con una meniscopatia di tipo degenerativo deve adottare.

Trattamento conservativo

Per trattamento conservativo si intende quel tipo di apporto curativo che non necessita di intervento chirurgico. Generalmente in questo tipo di condizione il trattamento FISIOTERAPICO è quello per eccellenza più indicato.

Infatti pensare di correggere un arto inferiore che è allineato male e funziona male utilizzando solo i farmaci, è qualcosa di utopistico e assolutamente errato.
L’unico modo di poter intervenire riducendo il dolore e riportando il paziente a condurre una vita il più normale possibile è solamente attraverso una specifica riabilitazione.

Rinforzo muscolare ginocchio meniscopatia degenerativa

In queste situazioni infatti la cosa più importante da capire è che una meniscopatia degenerativa è qualcosa che si è sviluppata nel tempo; è importante quindi cambiare alcuni aspetti della persona eseguendo una riabilitazione ben specifica.
Prima cosa da fare è sicuramente andare ad eseguire un rinforzo muscolare che coinvolge non solamente l’articolazione del ginocchio, ma anche tutto il bacino e caviglia devono riprendere una buona robustezza e mobilità.

Questo rinforzo muscolare deve entrare nella routine quotidiana del paziente, deve capire che è solamente attraverso un impegno concreto quotidiano che è possibile migliorare la propria condizione di salute.
Oltre ad esser seguiti da un fisioterapista, è importante anche tenere a bada il peso che su strutture sotto carico come i menischi giocano un ruolo importante e determinante (ogni chilogrammo corporeo sul ginocchio se ne trasmettono 2,7 in più).

Accanto quindi a questo programma riabilitativo individuale, è estremamente utile accompagnare questo percorso terapeutico con della terapia manuale fisioterapica.
Questo permetterà di esprimere il massimo del recupero possibile aiutando il paziente anche a velocizzare il percorso di crescita e miglioramento.

Mulligan ginocchio
Brian Mulligan, inventore della metodica di terapia manuale, mentre corregge l’assetto del ginocchio. Questa stessa metodica viene applicata con successo nel mio studio a Roma

Un esempio sono le tecniche Mulligan per riallineare la tibia sul femore oppure la tecnica Strain Counterstrain specifiche per il ginocchio e per l’arto inferiore.

Accompagnando quindi queste tecniche all’esercizio attivo (fondamentale) del paziente, può essere utile riorganizzare l’assetto corporeo e la postura del paziente attraverso la rieducazione posturale Mezieres; questa favorisce un ritorno graduale e costante di un corretto allineamento di tutte le strutture riducendo in maniera importante il dolore percepito dal paziente con meniscopatia degenerativa.

Trattamento chirurgico

Generalmente l’approccio chirurgico, se si è davanti ad un ortopedico che segue le indicazioni internazionali, viene consigliato se non in ultima possibilità.

artroscopia ginocchio gonalgiaNella meniscopatia degenerativa infatti il processo di deterioramento è qualcosa che si è sviluppato nel tempo e raramente richiede un intervento chirurgico ad hoc.

Quello che viene consigliato è (in caso di insuccesso con approccio conservativo) semmai un approccio di “pulizia” del ginocchio per via artroscopica in modo da eliminare i pezzi di menisco che magari vagano all’interno dell’articolazione e che ormai non hanno più motivo di esistere. Questi frammenti vengono, nel tempo, eliminati dalle nostre cellule immunitarie.

chirurgia menisco
L’accesso per via artroscopica in caso di meniscectomia è poco invasivo e poco doloroso per il paziente

Questa pulizia viene fatta anche per inserire nell’articolazione soluzione fisiologica che aiuta a diluire tutte le sostanze infiammatorie che si sono depositate sul ginocchio e che creano un dolore intenso al paziente.

Nel caso in cui invece il chirurgo ortopedico preferisca eliminare completamente il menisco danneggiato, a quel punto si opta per una meniscectomia (rimozione del menisco) che non comporta limitazioni funzionali vere e proprie (se non un maggior probabilità di sviluppare un’artrosi al ginocchio).

Fonte
Meniscus Tears Meniscus Tears

Hai bisogno di

Contattarmi?

Invia un Messaggio

Contattami