Cervicale Vertigini è conforme alle misure di sicurezza Covid-19 nella Regione Lazio.

Quadrato dei Lombi

Quadrato dei lombi copertina
Indice dei contenuti

Cos’è il quadrato dei lombi

Anatomia del quadrato dei lombi

Il quadrato dei lombi è un muscolo situato nella parte bassa della schiena, appena sopra i glutei. Fa parte della catena muscolare posteriore della coscia e contribuisce alla stabilizzazione della colonna vertebrale e al movimento delle anche.

quadrato dei lombi anatomiaIl quadrato dei lombi è composto da quattro muscoli, ognuno dei quali ha una forma quadrata. I quattro muscoli sono il muscolo quadrato dei lombi superiore, medio, inferiore e trasverso. Tutti e quattro i muscoli originano dalla colonna vertebrale e si inseriscono sulla superficie esterna dell’osso iliaco.

Il quadrato dei lombi superiore origina dalla parte superiore delle vertebre lombari e si inserisce nella parte superiore dell’osso iliaco. Il quadrato dei lombi medio origina dalle vertebre lombari intermedie e si inserisce nella parte media dell’osso iliaco. Il quadrato dei lombi inferiore origina dalle vertebre lombari inferiori e si inserisce nella parte inferiore dell’osso iliaco. Il quadrato dei lombi trasverso origina dalle vertebre lombari e si inserisce nella parte laterale dell’osso iliaco.

Importante ricordare come riceva un’innervazione dai nervi provenienti dal distretto di T12 e da i nervi delle prime tre vertebre lombari.

Funzione del quadrato dei lombi

I muscoli del quadrato dei lombi sono importanti per la stabilizzazione della colonna vertebrale durante il sollevamento di carichi pesanti o durante il movimento delle anche. Possono anche essere coinvolti nella rotazione del tronco. Se i muscoli del quadrato dei lombi sono deboli o tesi, possono contribuire a dolore lombare e a difficoltà nel movimento della schiena e delle anche.

Accademicamente viene insegnato che questo muscolo si occupi dell’espirazione forzata e di inclinare il busto (quando si contrae solo da un lato), però vi assicuro che, trattando ogni giorno mal di schiena e trovando spesso un quadrato dei lombi contratto, partecipa praticamente in ogni movimento della colonna lombare.

Cause di un quadrato dei lombi infiammato

Il quadrato dei lombi può diventare teso o contratto a causa di una serie di fattori, come ad esempio:

  1. Postura scorretta: sedersi troppo a lungo in una posizione sbagliata o avere una postura scorretta durante l’attività fisica può causare tensione nei muscoli del quadrato dei lombi.
  2. Stress: lo stress può causare tensione nei muscoli del collo e della schiena, compresi i muscoli del quadrato dei lombi.
  3. Sollevamento di carichi pesanti: sollevare carichi pesanti in modo errato o con una tecnica scorretta può causare tensione nei muscoli della schiena.
  4. Esercizio fisico intenso: l’esercizio fisico intenso, soprattutto se non si è adeguatamente riscaldati, può causare tensione nei muscoli del quadrato dei lombi e dello psoas.
  5. Storia di lesioni o problemi alla schiena: se si è già stati soggetti a lesioni o problemi alla schiena, questo muscolo lombare può diventare teso o contratto come risposta protettiva.

Durante la mia valutazione che eseguo nel mio studio a Roma, la zona del quadrato dei lombi è una zona estremamente importante dal punto di vista palpatorio e quindi merita sempre di esser rilassato.

Quadrato dei lombi esercizi

Vediamo ora quali sono gli esercizi migliori per rinforzare questo muscolo, nel caso si abbia una debolezza o un problema al muscolo quadrato dei lombi.

Ecco alcuni esercizi che possono aiutare a rafforzare il quadrato dei lombi:

  1. Plank: posizionati sulla pancia con i gomiti piegati sotto le spalle e le dita dei piedi a terra. Mantieni la posizione di plank il più a lungo possibile, cercando di mantenere una posizione stabile della schiena e dei glutei.
  2. Allungamento delle gambe sulla schiena: Sdraiati a pancia in su con le gambe piegate e i piedi appoggiati a terra. Solleva una gamba e afferrala con entrambe le mani, tirando delicatamente verso il petto finché non senti un allungamento nella parte posteriore della coscia e nei quadrati dei lombi. Mantieni la posizione per 30 secondi, poi ripeti con l’altra gamba.
  3. Respirazione laterale: Siedi o stai in piedi con la schiena dritta e le braccia lungo i fianchi. Inspira profondamente attraverso il naso, sollevando le braccia sopra la testa. Espira lentamente attraverso la bocca, abbassando le braccia lungo i fianchi. Ripeti per almeno 5 respiri.

Come sbloccare il quadrato dei lombi contratto

Come ti dicevo, nel mio studio, trattando specificatamente problemi di dolore come anche il mal di schiena, mi trovo spessissimo a trattare un quadrato dei lombi contratto e in spasmo.

Personalmente uso tantissimo una tecnica completamente indolore per resettare e ammorbidire il muscolo in pochissimo tempo. É la tecnica osteopatica strain counterstrain che mi permette in soli 90 secondi di spegnere quel blocco muscolare e liberare la struttura.

quadrato dei lombi cura
Il dr. Daniel Di Segni mentre esegue la tecnica per sbloccare il muscolo quadrato dei lombi

Inoltre ovviamente è importante anche dare degli esercizi per far sì che quel risultato ottenuto venga mantenuto; ricordo infatti che proprio un blocco del quadrato dei lombi può evocare un bacino storto.

Per risolvere anche un problema alla schiena, è fondamentale nel mio studio valutare anche il comportamento e lo stato di salute dell’anca, in quanto se è bloccata o rigida (magari per una borsite) questa inficierà sulla schiena e la renderà rigida.

Leggi Le Recensioni
Più di 300 pazienti hanno lasciato la propria opinione
5,0
Recensioni

Inoltre ricordo che un allungamento della catena posteriore con la metodica della rieducazione posturale Mezieres trova nel quadrato dei lombi una meravigliosa arma di soluzione, in quanto permette alla struttura di allungarsi e di far respirare le vertebre lombari.

Riguardo Daniel Di Segni
Daniel Di Segni
Nel mio Studio “Cervicale e Vertigini” di Roma, investo moltissime risorse economiche e professionali per permettere al paziente di avere una fisioterapia di qualità ed individuare il miglior percorso riabilitativo per la singola esigenza e situazione del paziente riducendo quindi il numero delle sedute fisioterapiche.

Vedi Biografia

Hai Bisogno di Aiuto?

    Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. 196/2003.

    Articoli Correlati
    Articoli correlati
    Copyright © 2021 Cervicale Vertigini del Dott. Daniel Di Segni - Via dei Laterani, 28, 00184 Roma RM - P.IVA 13326321000 - Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. Privacy & Cookie Policy

    Il sito web www.cervicalevertigini.it è un sito medico-scientifico con finalità divulgative, non costituisce un mezzo di autodiagnosi o di automedicazione, né sostituisce la consultazione medica e la relazione medico/paziente, le terapie indicate rispondono in modo diverso a seconda dei casi e della patologia del paziente. In questo sito vengono consigliati prodotti e strumenti da acquistare tramite Amazon. Questo sito è affiliato ad Amazon, tutte le transazioni saranno dirottate sul profilo personale Amazon di ciascun utente. Il Sito non si ritiene responsabile per nessuna tipologia di acquisto/recesso.